Traona – Centro d’arte e fede

Il viaggiatore che arriva a Traona coglie subito il fascino

particolare di questo paese e del suo centro storico.

L’imponenza della chiesa di S.Alessandro è ciò che maggiormente

colpisce guardando il paese da fondovalle. Una chiesa antica, vero scrigno

di bellezze e di opere d’arte; il suo ampio portico domina la valle e accoglie

il pellegrino alla visita del luogo. La chiesa fa parte degli itinerari guanelliani.

 

Don Luigi Guanella infatti fu qui coadiutore; rimane visitabile accanto alla chiesa

l’alloggio dove egli risiedeva. Ma Traona ha molte altre chiese, a testimoniare la

grande importanza del paese quale centro di potere nel terziere di Morbegno

già a partire dal 1335, quando i Visconti vi insediarono un podestà.

Da qui molte famiglie nobiliari scelsero Traona come propria residenza,

edificando gli eleganti palazzi che ancora arricchiscono le vie del centro.

Tutt’oggi, camminando in queste strade, è sufficiente curiosare all’interno

dei portoni dei palazzi per ammirare gli antichi cortili nobiliari. Accanto agli

edifici storici più pregiati, troviamo poi le case di commercianti,

contadini, mugnai, che conservano la struttura originaria: in uno di

questi edifici è custodito un antico mulino dove ancora si produce la farina.

 

Tornando all’architettura religiosa, merita una visita la chiesa di San Francesco,

posta in una posizione soleggiata e panoramica; accanto alla chiesa,

ora privato, sorge l’antico monastero. Un angolo di pace, raggiungibile a

piedi dal centro del paese attraverso antiche mulattiere.