Grosotto – Lo sbarramento di seconda linea

Poco più di cento anni fa un evento sconvolse il

mondo e lasciò tracce indelebili nella storia. Anche le

comunità di Valtellina furono molto colpite e segnate dalla

Grande Guerra, così come il territorio stesso. Lungo tutto

il confine con la Svizzera sono ancora visibili e molto spesso

visitabili i sentieri e le trincee della Prima Guerra Mondiale,

quelle della cosiddetta “Linea Cadorna”, poste a protezione

del territorio italiano contro eventuali attacchi e invasioni da

parte dell’esercito austriaco. Grosotto custodisce un patrimonio

storico unico, riemerso dall’oblio pochi anni fa: lo sbarramento

di seconda linea. Il tracciato attraversa la valle in maniera

trasversale, da versante a versante, dal Mortirolo fino al Dosso

Cornin scendendo nel fondovalle. La Seconda Linea

Difensiva fu completata nel 1917 e aveva la funzione di “ammortizzatore”

rispetto ad un eventuale sfondamento della prima linea in

Alta Valtellina da parte degli austriaci. Fortunatamente questa

opera non servì, negli anni fu abbandonata e ricoperta dalle

selve…oggi grazie all’impegno dell’amministrazione comunale

e delle associazioni locali è possibile riscoprire e visitare questo

patrimonio di storia e memoria.