Aprica – l’osservatorio eco-faunistico alpino

Giunto ad Aprica, il viaggiatore può accedere al rinomato

Parco delle Orobie Valtellinesi: un territorio straordinario per la

diversità e la varietà dei suoi ecosistemi che si estende per 25 ettari.

Rupi, ghiaioni e vallette nivali sulle cime, praterie alpine a scendere

fino ai boschi di conifere e di latifoglie, ruscelli, laghetti e torbiere

scandiscono le quattordici valli del Parco. Qui, sono ancora visibili

i segni del glorioso passato agricolo e pastorale della zona, nota

quale via di traffico commerciale. L’Osservatorio Eco-Faunistico di

Aprica è uno spaccato della natura dell’intero Parco, un itinerario

didattico e naturalistico che copre oltre 25 ettari di terreno.

Dall’ingresso raggiungibile attraverso gli impianti di risalita, è

possibile visitare l’Osservatorio accompagnati dalle esperte

guide che ogni giorno si occupano della cura degli animali del

parco: caprioli, camosci, stambecchi, picchi neri, civette nane,

aquile reali e marmotte…La cosa più stupefacente in questo luogo

è la possibilità di vedere gli animali da vicino, in un ambiente libero

e senza gabbie. Capita allora di essere affiancati durante il

percorso da cervi e caprioli, o di poter vedere da vicino il volo

delle cinciallegre. L’Osservatorio Eco-faunistico ospita anche

uccelli rapaci in cattività, che qui vengono tutelati e, quando

possibile, reintrodotti in natura: poter guardare negli occhi la

poiana e il gufo reale è davvero un’esperienza unica.

La visita a questo luogo è l’occasione per immergersi completamente

in un ambiente naturale straordinario, dove flora e fauna si presentano

intatte al visitatore.